HBR Italia – Rapporto Coaching 2017: intervento di Rf.coach

HARVARD BUSINESS REVIEW ITALIA  Luglio/Ago 2017 n. 7/8     “ Rapporto speciale - Focus sul Coaching 2017 ” a cura di Rosamaria Sarno   Intervento di Roberto Ferrario Coach i requisiti professionali per svolgere il mestiere di coach § i benefici del coaching per aziende e privati § il futuro del coaching in Italia [ Riproduzione e diffusione dei contenuti autorizzata

HBR Italia – Rapporto Coaching 2017: intervento di Rf.coach2021-04-01T14:47:07+00:00

CEO poco abili nel gestire il personale

CEO poco abili nel gestire il personale Capacità di ascolto, valorizzazione dei talenti e comunicazione con i dipendenti: ecco i punti deboli di un CEO secondo uno studio recente. Gestire al meglio il personale non rappresenta una dote comune ai CEO, poco abili nel creare ottimi rapporti con i propri dipendenti: lo afferma uno studio condotto dalla Graduate School of Business di

CEO poco abili nel gestire il personale2017-05-01T14:28:58+00:00

Sei un manager o un leader ?

Sei un manager o un leader indispensabile in azienda? Ecco come scoprirlo attraverso dei segnali che distinguono i due tipi di dirigenti. Management e leadership, quali le differenze? Esistono diversi fattori utili a comprendere il proprio ruolo in azienda, e in effetti vi sono non poche differenze tra il manager e il leader. Il primo infatti si occupa della gestione dei progetti

Sei un manager o un leader ?2021-04-01T13:15:09+00:00

Il coaching come cura per l’ analfabetismo digitale

Se chiudo gli occhi e immagino un analfabeta, penso ad una persona che firma con una X al posto del nome. Ma sbaglio. Un analfabeta, ci ha ricordato l’OCSE pochi giorni fa, è anche una persona che sa scrivere il suo nome e che magari aggiorna il suo status su Facebook, ma che non è capace “di comprendere, valutare, usare e farsi

Il coaching come cura per l’ analfabetismo digitale2014-04-30T15:20:07+00:00

Great Place to Work

Cosa è un ambiente di lavoro eccellente? / La visione del Collaboratore I leader aziendali – e i ricercatori – si affidano al modello di misurazione di Great Place to Work® per stabilire uno standard obiettivo di ambiente di lavoro eccellente. Gli studi annuali di Great Place to Work si fondano su dati provenienti da oltre 10 milioni di dipendenti in 50

Great Place to Work2014-03-27T10:52:05+00:00

Trovare lavoro nei social media: le nuove figure da cercare

Il mondo social media è sempre più un punto di riferimento per nuove professioni: ecco quelle che andranno per la maggiore nel 2014 Il 2014 sarà ancor di più l’anno dei social media? Secondo noi sì e di recente abbiamo indicato una serie di punti da tenere ben presenti quando si decide di usarli in chiave di personal branding o di ricerca

Trovare lavoro nei social media: le nuove figure da cercare2014-01-16T21:43:20+00:00

Manager digitale: cresce la richiesta

Il settore digitale nonostante la crisi vede la richiesta di figure manageriali salire. Ecco che nasce la figura del manager digitale Nell’ultimo anno la richiesta di profili specializzati nel settore digital e new media è cresciuta del 20%, e secondo le previsioni emerse da una ricerca condotta dalla società di ricerca e selezione del personale Michael Page il dato potrebbe ancora salire nel

Manager digitale: cresce la richiesta2013-12-09T13:31:33+00:00

I manager e la rivoluzione digitale

Rivoluzione digitale: i dirigenti si trovano in difficoltà di fronte alla necessità di trasformare la propria azienda dal punto di vista tecnologico Viviamo una fase di profonda trasformazione, anche se, come tutte le rivoluzioni, nel nostro Paese quella digitale stenta a trovare la giusta via per affermarsi. La figura del manager moderno non può permettersi di perdere il treno dell'innovazione, ma molto

I manager e la rivoluzione digitale2013-12-09T13:28:10+00:00

2014: anno del digitale

Digitalizzare l'impresa è una necessità che non può più attendere, l'anno prossimo è percepito come quello della svolta in tal senso. Il 2014 sarà l' anno del digitale La digitalizzazione in Italia non ha raggiunto il livello che avrebbe dovuto, eppure la tendenza è quella di investire nello sviluppo del digitale, trasformando radicalmente le imprese del nostro paese. In particolare i CIO sono

2014: anno del digitale2013-12-09T13:24:40+00:00

Il CEO ideale deve essere social

Secondo l’80% dei dirigenti la CEO sociability influisce positivamente sull’immagine aziendale e sulla produttività dei dipendenti: ecco lo studio. La sociability non deve mai mancare in un CEO, che attraverso la partecipazione ai social media e la condivisione di contenuti è in grado di migliorare la reputazione aziendale. Lo afferma una ricerca promossa da Weber Shandwick, dalla quale si evince come gli

Il CEO ideale deve essere social2013-10-18T18:14:52+00:00
Torna in cima